Violette Rosé

Spumante extra-dry

Territorio

Uve
Manzoni Moscato (incrocio tra Raboso Piave e Moscato d’Amburgo), proveniente esclusivamente da vigneti di proprietà
Ubicazione
Colline di Susegana
Esposizione
Sud
Tipologia suolo
Di medio impasto, tendente all’argilloso, alternato con zone calcaree

Vendemmia

Resa per ettaro
140 q.li
Epoca di vendemmia
20-30 settembre

Cantina

Vinificazione
Dopo la pigiatura e una leggera macerazione a contatto con le bucce per circa 48 ore, il pigiato viene pressato.
In seguito alla decantazione statica e alla conservazione a bassa temperatura, il mosto viene posto in autoclave per la successiva presa di spuma.
Presa di spuma
La presa di spuma viene condotta secondo il metodo Martinotti-Charmat ad una temperatura di circa 18°C.
Raggiunta una pressione interna di 5 bar, il vino viene filtrato e imbottigliato.
Affinamento
In autoclave 1-2 mesi.

Dati analitici

Gradazione alcolica
11,5% vol.
Residuo zuccherino
17 g/l
Acidità
6,5 g/l

Degustazione

Questo spumante rosé ammalia chi vi si approccia innanzitutto per il suo colore, un rimando alla rosa peonia assolutamente inimitabile.
Alla vista, inoltre, si presenta con una spuma fitta e delle bollicine vivaci e sottili
prefigurando notevole freschezza.
Al naso sono assai percepibili e intensi i rimandi alle note delicate della rosa, dei fiori di tiglio e dei piccoli frutti di sottobosco.
In bocca la sua spuma si espande armoniosamente e dona al palato fresche note di frutto e una sensazione di equilibrio.
Il suo finale morbido lo rende dissetante e versatile nell'abbinamento con svariate preparazioni gastronomiche: dai salumi agli antipasti a base di pesce, dalle minestre della tradizione ai piatti leggeri di carne, perfetto con il salmone.
Ottimo anche come momento d’aperitivo.
Se ne consiglia il servizio alla temperatura di 6-8°C.

Torna su