Ponte Rosso

Conegliano e Valdobbiadene Prosecco superiore d.o.c.g. EXTRA BRUT MILLESIMATO

Ponte Rosso è una località vicina al Castello di San Salvatore, dove il terreno è particolarmente argilloso.
In passato, in quest’area veniva estratta l’argilla, di colore rosso, per produrre coppi e mattoni per le case della Corte dei Conti di Collalto. I mattoni realizzati con questa argilla erano di un colore così intenso che il ponte con i quali è stato costruito ha preso il nome di Ponte Rosso.
La Glera generata da questa terra è ricca di minerali, perfetta per un Brut Nature, ben strutturato, minerale ed austero come il nostro Ponte Rosso.

Territorio

Uve
Glera con piccole quantità di altre varietà autoctone quali Verdiso e Bianchetta, provenienti esclusivamente da vigneti di proprietà.
Ubicazione
Colline di Susegana
Esposizione
Sud
Tipologia suolo
Argilloso con base rocciosa

Vendemmia

Resa per ettaro
135 q.li
Epoca di vendemmia
1-10 settembre

Cantina

Vinificazione
Ad una pressatura effettuata in maniera soffice segue la decantazione statica del mosto e la successiva fermentazione in serbatoi termo-condizionati a temperatura controllata (18°C).
L’affinamento e la sosta sulle fecce nobili avvengono in acciaio per un periodo di 3 mesi.
Presa di spuma
Il vino base viene lavorato secondo il metodo Martinotti-Charmat.
Dopo un lungo periodo di sosta sui lieviti, seguente alla presa di spuma, e la successiva stabilizzazione tartarica, il vino viene filtrato e imbottigliato
Affinamento
In autoclave 4-6 mesi, successivamente in bottiglia 1-2 mesi.

Dati analitici

Gradazione alcolica
12% vol.
Residuo zuccherino
2 g/l
Acidità
6 g/l

Degustazione

Questo Prosecco rappresenta la versione più moderna e innovativa della D.O.C.G.
Alla vista si presenta di un bel colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli. Il perlage risulta fine e persistente ed esplode in una spuma cremosa e vivace.
Al naso le sue caratteristiche di fragranza rivelano la compresenza di note di mela Pink Lady pienamente matura e di pere di S. Pietro, su un delicato fondo floreale. In bocca risulta ampio ed armonico e allo stesso tempo minerale, caratteristiche che gli conferiscono vigore e persistenza e consentono di identificare le stesse note fruttate che si percepiscono al naso.
Ottimo in abbinamento ai classici frutti di mare e crostacei, pesci grassi e carni bianche. Se ne consiglia il servizio alla temperatura di 6-8°C.

Torna su