Manzoni Rosso

Incrocio Manzoni Rosso 2.15 Colli trevigiani I.G.P.

Territorio

Uve
Incrocio Manzoni 2.15, proveniente esclusivamente da vigneti di proprietà.
Ubicazione
Colline a sinistra del fiume Piave
Esposizione
Sud
Tipologia suolo
Tendenzialmente argilloso

Vendemmia

Resa per ettaro
70 q.li
Epoca di vendemmia
15-25 settembre

Cantina

Vinificazione
Dopo le operazioni di pigia-diraspatura e quelle di fermentazione, con macerazione a contatto con le bucce per circa 8-10 giorni.
Il vino viene poi filtrato e posto all’affinamento.
Affinamento
In acciaio per 12 mesi, in botte grande per 1 mese, poi qualche mese in bottiglia.

Dati analitici

Gradazione alcolica
13% vol.
Acidità
5 g/l

Degustazione

Collalto vanta l’invidiabile primato di produrre quattro tipologie degli Incrocio Manzoni sopravvissuti alla selezione del tempo e del mercato.
Fra questi figura anche la versione 2.15, più comunemente denominata ‘Manzoni Rosso’, che è il risultato di un ibrido fra Glera e Cabernet Sauvignon.
Alla vista si presenta di un colore rosso rubino pieno e luminoso.
Al naso si esprime con una gentilezza e una delicatezza inusuali con note fruttate molto dolci e avvolgenti e un leggero rimando verde tipico del Cabernet Sauvignon.
In bocca la sua morbidezza e il suo ritorno retronasale, sostenuti da una misurata freschezza, lo rendono estremamente godibile e serbevole.
Ottimo con preparazioni di carne leggere.
Da provare con un inusuale abbinamento a piatti di pesce saporiti (es. zuppe di pesce, brodetti ecc.). In questo caso si consiglia di servirlo leggermente fresco alla temperatura di 16°C.
Da provare anche con formaggi a latte crudo appena stagionati.

Torna su